«

»

lug 28

Anche a Bruxelles ci sono le toghe rosse!!!

Ebbene sì, dobbiamo prenderne atto. E noi che pensavamo che la rara specie delle “toghe tosse”, ormai dilagante in Italia, fosse radicata solamente nel nostro territorio, invece oggi abbiamo le prove che non è così.

Tornando seri, oggi i giudici dell’Alta Corte UE hanno confermato la decisione della Corte di Giustizia UE, che imponeva allo Stato Italiano di richiedere i rimborsi dei fondi stanziati (circa 220 milioni di euro nel 2004/2005) per l’acquisto dei decoder digitale terrestre. L’Alta Corte conferma che “l’elemento di selettività basato sulle caratteristiche tecnologiche, che favorisce la tecnologia digitale terrestre rispetto a quella satellitare, ha comportato una distorsione della concorrenza, ragion per cui la misura di cui trattasi è incompatibile con il mercato comune”.

In parole semplici cosa vuol dire: con questi incentivi lo Stato ha danneggiato la libera concorrenza nel mercato televisivo, a favore di una tecnologia specifica, quale è quella del digitale terrestre appunto e Mediaset ne è stata la principale beneficiaria, con i canali Mediaset Premium a pagamento. Ora Mediaset dovrà restituire parte di quei 220 milioni di euro, ma qui viene il problema, perché il diritto dell’Unione Europea non impone alla Commissione di fissare l’importo esatto dell’aiuto da restituire e quindi dovranno essere le autorità nazionali a quantificarne la cifra.

Comunque sono certo che potremo dormire sonni tranquilli, perché il nostro Governo si farà garante che Mediaset rimborsi la “giusta” cifra.

 

Per non dimenticare: “Si verifica un conflitto di interessi quando viene affidata un’alta responsabilità decisionale ad un soggetto che abbia interessi personali o professionali in conflitto con l’imparzialità richiesta da tale responsabilità, che può venire meno visti i propri interessi in causa.” fonte Wikipedia

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>