«

»

set 13

Sesto: ma la dirigenza dov’è? E la questione morale?!?!

Qualche giorno fà (Venerdì 9 Settembre), in Consiglio Comunale a Sesto San Giovanni è stato approvato il piano integrato di intervento sulle aree exFalck. Sì, avete capito bene, proprio nel momento in cui è scoppiato lo scandalo, Penati è sotto inchiesta e tutto il cosiddetto “sistema Sesto” è sotto la luce dei riflettori nazionali, il Consiglio Comunale di Sesto San Giovanni, guidato dal Sindaco Oldrini, procede all’approvazione di questo piano. Inutile descrivervi gli ingenti interessi economici presenti dietro questa delibera.

La prima domanda che mi faccio è la seguente: Quale garanzie abbiamo che l’attuazione di questo piano non segua le logiche malsane di quello che sta emergendo dall’inchiesta del Tribunale di Monza?

La seconda domanda è: Una coalizione di centro-sinistra, nel momento in cui il centro-destra sta implodendo, può permettersi di perpetrare una politica poco trasparente?

Ed infine la terza domanda: Ma a cosa servono le strutture di partito provinciali, regionali e nazionali, se non intervengono in questi casi, magari forzando la mano a Sesto, al fine di posticipare l’approvazione del piano ad inchiesta conclusa o quantomeno rivedere il tutto dopo le elezioni comunali della prossima primavera?!?!?

A questo punto credo che sia doveroso farvi conoscere quali siano i partiti di maggioranza rappresentati in Consiglio Comunale che hanno votato a favore dell’approvazione del piano e quali hanno votato contro.

Partito Democratico: FAVOREVOLE

Sinistra Ecologia e Libertà: FAVOREVOLE

Rifondazione Comunista: FAVOREVOLE

Italia dei Valori: CONTRARI

Vi informo, che per quanto riguarda l’Italia dei Valori, in data 2 Settembre era stato convocato un Direttivo Regionale, alla presenza del Presidente Antonio Di Pietro e dei rappresentanti di Idv in Consiglio Comunale a Sesto (Christian Giancola e Claudio Zucchi), nel quale si è discusso sulla posizione da assumere in Consiglio Comunale a Sesto San Giovanni e la posizione unanime è stata: “VOTARE CONTRARI, perchè riteniamo sia opportuno rimandare l’approvazione di questo piano al termine dell’inchiesta del Tribunale di Monza”.

Qualcuno mi sa rispondere a questa domanda:

Come mai gli altri partiti avevano così fretta di votare questa delicata delibera?

Credo che sia possibile un cambiamento della classe politica italiana, ma la strada è ancora lunga… anche nel centro-sinistra…

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>