«

»

giu 14

Che schifo!!!!

Non ho parole, lo sdegno è tanto… Non capisco come possa essere ancora in giro certa gente ed il rammarico peggiore è che siede proprio in Parlamento. E’ vero e non lo scopriamo oggi che in Parlamento siedono, in molti casi, il peggio che l’Italia può mostrare, ma qui abbiamo toccato il fondo.

Ecco cosa è successo ieri (mercoledì 15 giugno) durante la votazione del ddl anticorruzione, la deputata di opposizione Leghista Carolina Lussana si alza dal proprio posto per raggiungere quello della deputata di maggioranza Alessandra Mussolini. Ma per far cosa?

Semplice, le si avvicina per chiederle di autografarle (con tanto di dedica) un paio di foto del Duce… sì, avete capito proprio bene, del Duce!

Di seguito vi mostro una sequenza di quattro scatti dove potete vedere quando descritto:

La mia domanda è: non è questo un caso di apologia del fascismo?

La legge sancisce come reato commesso chiunque  «pubblicamente esalti esponenti, princìpi, fatti o metodi del fascismo, oppure le sue finalità antidemocratiche».

Quale luogo più pubblico può considerarsi del Parlamento Italiano?

(Per vostra informazione la legge punisce il reato di apologia di fascismo con una pena che va dai 18 mesi ai 4 anni.)

Se avrò occasione di incontrare la deputata On. Alessandra Mussolini le chiederò un autografo della seguente foto:

Con la dedica: “Per non dimenticare quanto la storia ci ha insegnato di sbagliato!”

P.S.: Per quelli che dicono che lei non ha colpe per il nonno, rispondo che lei deve prendere le distanze una volta per tutte da quanto commesso dal suo familiare e condannare ferocemente situazioni come queste e non assecondarle! Per di più nel Parlamento Italiano.

1 comment

  1. Maurizio Giordano Attianese

    le foto così bellamente mostrate, la nonchalance del gesto, gli scatti fotografici così precisi… sembra una scena costruita ad arte per far parlare di se.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>