«

»

gen 07

Ci avviciniamo alle prossime elezioni politiche, quale è la situazione?

Ci stiamo avvicinando alle prossime elezioni politiche e la situazione si incomincia a delineare… il problema è che le prospettive non sono delle più rosee per l’Italia e per gli italiani. Andiamo per ordine: la notizia del giorno è che il Pdl ha trovato l’accordo con la Lega, per le regionali supporteranno Maroni candidato alla Regione Lombardia ed alle politiche supporteranno Alfano Premier (e Berlusconi vuole riciclarsi come ministro dell’economia! ahahahah). Poi abbiamo il Pd che con Sel ed il Psi (quando incontro quest’ultima sigla mi viene sempre l’orticaria) dovrebbero candidare Bersani, questa è la coalizione che dovrebbe prendere più voti e, con l’attuale legge elettorale, anche il premio di maggioranza alla Camera. C’è un problema, che a quanto pare al Senato avranno la maggioranza risicatissima (se l’avranno), quindi significa fine della legislatura anticipata oppure accordo con…. al momento il più probabile è Monti (supportato dall’Udc e Fli) quindi Casini e Fini. Come avrete sicuramente sentito le dichiarazioni sia di Monti (“Io mi candido per fare il Premier”) che di Casini (“Senza la maggioranza sia alla Camera che al Senato no a Bersani Premier”) e dato che la legge elettorale si chiama Percellum non a caso, quello che si profila è un Monti Bis supportato da Bersani, Casini, Fini e Vendola (chissà per quanto quest’ultimo). Poi abbiamo i Grillini che da un lato porteranno certamente diverse facce nuove in Parlamento, ma dall’altro saranno talmente inesperti che oltre a strillare non sapranno produrre un granché di concreto. Infine c’è qusta nuova lista civica nazionale chiamata “Rivoluzione Civile – Ingroia” nella quale giorno dopo giorno si stanno avvicinando molte importanti associazioni italiane e personaggi illustri che credono in questo progetto (ecco alcuni esempi Gino Strada, Salvatore Borsellino, Sandro Ruotolo, Vauro, Margherita Hack, Franco Battiato, Franco La Torre e tanti altri). Anche noi dell’Italia dei Valori abbiamo sposato a pieno questo progetto e supporteremo con tutte le nostre forze questa lista civica nazionale. Qui trovate il sito www.rivoluzionecivile.it che giorno dopo giorno si sta riempiendo di contenuti. La stampa e l’informazione più in generale stanno boicottando questo progetto, perché fa paura ai piani alti… il mio invito, è quello di informarvi il più possibile e non solo per mezzo della stampa tradizionale o delle televisioni, altrimenti rischierete di donare il vostro voto all’urna della malainformazione che in questi vent’anni a portato l’Italia dove sappiamo… giù nel precipizio.

2 comments

  1. PS

    Massima solidarietà e vicinanza ma io voto “rosso” e l’unica bandiera rossa é quella di SEL. Ma soprattutto aiutiamoci almeno a non far vincere Berlusconi qui in Lombardia, perciò visto che anche Ingroia ha avuto l’intelligenza di fare una lista molto debole qui in Lombardia proprio per via delle Regionali in concomitanza (e qui mi sembrate, con rispetto, schizofrenici: IDV governa ovunque con il PD che a livello nazionale invece viene infamato a attaccato: ma allora c’è qualcosa che non torna. E spero che tutti capiscano che la Lombardia sarà decisiva per il risultato finale (che non é scontato e potrebbe addirittura vedere vincere di nuovo Berlusconi) e chi si sente di sinistra, ma non può che votare per la coalizione PD-SEL al Senato (dove in Lombardia ripeto, anche Ingroia sa bene che Rivoluzione Civile non raggiungerà assolutamente il quorum e sarebbe criminale che quel 5% che può prendere Ingroia andasse perso regalando la vittoria a Berlusconi, perché altrimenti non ha capito in che fase storica ci troviamo (un momento in cui tutto cambia e che ha segnato la fine di un’epoca per iniziare con un’altra nuova ed i cui tenteranno di fregarci in tutti i modi, in cui le sinistre e il welfare saranno nel mirino principale e in cui si sta cercando di creare un nuovo ordine funzionale alle mafio.-multinazionali-banche-speculatori) e non ha capito quindi che NON c’é più tempo, non abbiamo più nemmeno 1 anno di tempo, figurati 4 di una legislatura, per rompere il blocco sociale che ha sempre dominato l’Italia, quello mafio-fascista. Per questo non può dirsi né di sinistra né razionale chi non voterà almeno al Senato per SEL o per la lista comune se ci sarà come sarebbe intelligente fosse (anche se non ne sono certo, non ricordo la percentuale minima per chi é in coalizone al Senato.chi non é in coalizione deve avere l’8% cosa che Riv. Civ. può puntare ad averli solo in poche regioni al Sud). In Rivoluzione Civile ci sono persone che rispetto, ma non credo che sia una formazione di sinistra. Ma la cosa più importante: credete che sia più facile che avremo il reddito minimo garantito e la Fini-Giovanardi abolita (proprio oggi Grasso la metteva come priorità e SEL invece ha raccolto che le firme per una legge di iniziativa popolare per la legalizzazione della cannabis) e che si faccia una legge sulle coppie gay e si abolisca la Bossi-Fini o si dia la nazionalità ai figli degli immigrati nati in Italia….se vince l’alleanza PD-SEL oppure se non vince, essendo l’unica alleanza che può vincere, o peggio vince Berlusconi e la Lega? Chissà cosa accadrà ma senz’altro misure che per me non potrebbero più aspettare nemmeno un giorno, o che pelromeno ogni giorno che passa causano sofferenze enormi a fasce vaste di persone. E quindi non pensate che almeno a Senato, dove anche un singolo voto farà la differenza, tra la possibilità di avere un governo PD-SEL e avere un seggio in più per un Li Gotti o un Di Pietro, sia molto più tatticamente intelligente votare per SEL così da avere la certezza che almeno queste istanze saranno realizzate (e se non mi si vuol dare fiducia, perché queste misure so bene quanto Vendola le abbia trattate con Bersani, sono le istanze prime per SEL e IRRINUNCIABILI, almeno coon PD-SEL sai che é molto probabile, se poprio non la proponesse qualcuno basterebbe qc. manifestazione e si fa la legge, mentre in ogni caso RIV.CIV. non avrà la maggioranza al Senato quindi lì é proprio inutile o peggio controproducente, ogni voto tolto a PD-SEL é un voto dato al caos e ai poteri forti che vogliono proprio questo, come anche Berlusconi,e aumenta la possibilità di NON realizzare appunto queste leggi necessarie proprio per la mia vita e come ho detto di milioni di persone che no sono ricchi).

  2. Stefano

    Mi spiace, ma si evince dal tuo discorso che hai le idee confuse sulla situazione politica attuale.
    Tanto per iniziare, la lista civica Rivoluzione CivileNON si presenta in Lombardia. Poi contesti a Rivoluzione Civile il fatto che non sia di sinistra (mi spiace, ma questo è falso), ma come definisci i proclami di tutta la dirigenza del PD che assicurano che faranno un accordo con Monti post elezioni? Inoltre Vendola ha già dichiarato che farà un gruppo parlamentare unico in Parlamento: ciò significa niente capogruppo e rappresentanza di diritto nelle commissioni. Ma come pensi che SEL riesca a far valere le sue istanza irrinunciabili?
    Non vado oltre, per non dilungarmi inutilmente. Comunque Berlusconi è stato tanti anni al Governo perché ha avuto i voti da gente che si credeva informata sulla politica…

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Puoi usare i seguenti tag ed attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>